News

Campioni del riciclo, i ragazzi si sfidano nella raccolta delle pile

By 30 Ottobre 2018 No Comments

I ragazzi tornano a sfidarsi per diventare “campioni del riciclo” con il Centro di Coordinamento Pile e Accumulatori. Ecolight, che fa parte del CDCNPA, sostiene e promuove la seconda edizione di “Una pila alla Volta”, progetto educativo dedicato ai giovani tra i 10 ed i 14 anni e incentrato sul tema della raccolta differenziata delle pile e degli accumulatori. Forte dei risultati raggiunti con la prima edizione (300 istituti scolastici coinvolti con 500 insegnanti, 1.000 contenuti originali caricati sulla piattaforma web e circa 2 milioni di visualizzazioni sulla pagina Facebook), la campagna continua a parlare alle nuove generazioni coinvolgendole in una gara che mette in palio buoni acquisto per un valore complessivo di 38.000 euro da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico. Due i percorsi previsti: quello didattico educativo durante il quale verranno diffusi i contenuti per imparare a conoscere le pile, a scoprire dove sono i contenitori, approfondire il tema del riciclo e dei suoi vantaggi e quello del contest, una vera e propria gara a chi si impegna di più nel fare e comunicare la raccolta differenziata delle batterie. Le squadre di giovani ragazzi e ragazze, guidati da un tutor maggiorenne, potranno competere per il titolo di “campione del riciclo”.

Attraverso il sito www.unapilaallavolta.it è già possibile iscrivere le squadre (max 25 partecipanti di età compresa tra i 10 ed i 14 anni), scegliendo l’ambito di preferenza: scuola o tempo libero.

 

Il contest partirà ufficialmente il 15 gennaio 2019. Per tre mesi, dopo aver completato il percorso didattico, le squadre saranno chiamate a sfidarsi su tre prove: un quiz interattivo su aspetti storici, tecnologici e ambientali riguardanti le pile e gli accumulatori; la realizzazione di un’opera (quadro, scultura) utilizzando le pile recuperate in casa; l’individuazione di un contenitore per la raccolta differenziata. Per ciascuna prova bisognerà produrre una testimonianza (foto o video) e i contenuti prodotti verranno caricati dal tutor sulla piattaforma web. Qui avranno la possibilità di essere votati e condivisi sui canali social a disposizione: Facebook, Twitter o Instagram.

 

Le squadre che otterranno più punti saranno premiate per ambito (scuola e tempo libero) e per ciascuna delle cinque aree geografiche indicate (Nord-Est, Nord-Ovest, Centro, Sud, Isole maggiori). Alla prima classificata un voucher da 1.500 euro da spendere in materiale didattico, alla seconda 1.000, alla terza 500. Previste anche tre menzioni speciali per coloro che con le pile riciclate avranno realizzato le opere più belle o rappresentative.

 

A metà maggio 2019 l’evento finale che vedrà sfidarsi le 10 migliori squadre. A Como, città natale di Alessandro Volta e luogo simbolo per le pile e gli accumulatori, grazie anche all’attività didattica e divulgativa svolta dal Tempio Voltiano, le finaliste affronteranno nuove sfide, tutte ispirate al tema della raccolta differenziata e ottenere il titolo di primi campioni del riciclo delle pile e due voucher aggiuntivi da 2.500 euro ciascuno. I tre tutor che più si saranno impegnati nel progetto riceveranno la qualifica di Ambasciatore della Didattica ambientale, un voucher di 500 euro ed una targa per la scuola.

 

La sfida è quindi tutta sui social network. Basta seguire l’hashtag #UnaPilaAllaVolta, la pagina Facebook Una Pila alla Volta, l’account twitter @CDCNPA, l’account Instagram UnaPilaAllaVolta ed il canale YouTube.

Anche quest’anno, ad accompagnare i ragazzi nel percorso educativo ci sarà la mascotte robotica B.En. la cui fonte di energia, assolutamente sostenibile ed inesauribile, è rappresentata dalla corretta raccolta differenziata.