Crescono gli acquisti online, ma a fare la differenza è sempre il servizio. L’aumento dell’e-commerce non accenna a rallentare la corsa: dal lockdown fino alla scorsa estate è stato un costante incremento degli acquisti fatti attraverso i portali digitali. E, in un contesto di ripresa dell’emergenza sanitaria, è probabile che il trend proseguirà almeno fino alla fine del 2020. Lo scenario italiano che prevede per l’anno in corso un incremento dei volumi di affari del 28% rispetto al 2019 trova riscontro anche nei nove principali Paesi industrializzati (tra cui l’Italia). Il rapporto “Covid-19 e l’e-commerce” dell’Unctad, l’organismo dell’Onu per il commercio e lo sviluppo, ha analizzato le abitudini di acquisto tra 3.700 consumatori, rilevando che oltre la metà degli interpellati ora fa acquisti online più frequentemente e utilizza internet per seguire le notizie, avere informazioni legate alla salute e per l’intrattenimento digitale.

In base ai dati raccolti in collaborazione con la Netcomm Suisse eCommerce Association, gli acquisti digitale sono aumentati dall’inizio dell’epidemia, rispetto all’anno scorso, in quasi tutte le categorie di prodotti. La percentuale di consumatori  che fa almeno un acquisto online ogni due mesi è aumentata del 10% per i prodotti Ict ed elettronici, del 9% per i farmaceutici e gli utensili per giardinaggio e il fai-da-te, dell’8% nell’istruzione e nei corsi online e del 7% per i mobili per la casa.

In questo scenario, il servizio acquisisce un valore fondamentale. La consegna dei prodotti e, quando richiesto, il ritiro di quelli vecchi, è un valore aggiunto per affermarsi ancora di più sul mercato. Ecolight Servizi ha infatti potenziato la propria piattaforma digitale per il supporto al mondo della Distribuzione. Mettendo al servizio delle principali insegne della GDO il proprio know-how nella gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), ha dato vita ad un sistema capace di assolvere ogni richiesta, nel rispetto delle normative. Accanto ai pacchetti di gestione dell’e-waste, in ottemperanza ai principi dell’uno contro uno e dell’uno contro zero (che responsabilizzano la distribuzione al ritiro gratuito delle apparecchiature elettroniche non più funzionanti), ha dato risposte anche all’esigenza della raccolta delle pile esauste, sviluppando un sistema logistico che oltre ad effettuare il ritiro si occupa puntualmente anche delle consegne dei prodotti, che sia questi apparecchiature elettriche o articoli bazar. Per ogni informazione, contatta Ecolight Servizi.