È on air da inizio giugno la nuova campagna TV cross media promossa dal Centro di Coordinamento RAEE di cui il consorzio Ecolight è parte integrante, per il corretto smaltimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Protagonista del nuovo spot televisivo – che per un mese passerà sui canali SKY – è Raeeman, il supereroe che scende sulla terra trasformandosi da personaggio animato a umano e che interviene prontamente per prevenire le cattive abitudini di chi abbandona in maniera scorretta i propri RAEE disperdendoli nell’ambiente. Raeeman, interpretato dall’attore Marcello Moronesi, appare in modo ironico sorprendendo un cittadino, interpretato dall’attore Matteo Caremoli, nell’intento di gettare un vecchio televisore guasto in un cassonetto.

Il finale a sorpresa rappresenta una vera e propria operazione di “education” che avrà il suo epilogo sui social di RaccoltaRaee.

La campagna Tv è associata, inoltre, a un open video contest realizzato con la collaborazione di Userfarm, con un concorso per la produzione di contenuti video native attraverso la call to action: “E tu sai dove buttarlo?!”. Dal contest sono stati selezionati dieci video ad opera di altrettanti video maker per la campagna education attraverso i social di Raccolta Raee.

Sempre da inizio giugno è on air un secondo flight radiofonico che vede ancora protagonisti alcuni tra i più celebri DJ italiani: Francesco Facchinetti per Radio Kiss Kiss, Gigio D’Ambrosio per RTL 102.5, Anna Pettinelli per RDS, Ringo per Virgin Radio, La Pinaper Radio Deejay, Ylenia per Radio 105, Paoletta per Radio Italia e Cristiano Militello per R101 i quali, con ironia e capacità di coinvolgimento, promuovono e incentivano la conoscenza dei RAEE e del loro corretto smaltimento. Complessivamente sono previsti 686 passaggi radiofonici per tutto il mese di giugno. Anche questo secondo media flight prevede l’integrazione con l’attività continuativa di digital programmatic e di influencer marketing avviata a inizio anno. Il chiaro obiettivo della campagna 2019 è aumentare la consapevolezza e i volumi di raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici stimolando la conoscenza e la partecipazione attiva da parte dei cittadini e degli operatori.