Slitta la data ultima di presentazione del MUD. Per il 2022 il Modello Unico di Dichiarazione ambientale deve essere presentato entro il 21 maggio prossimo. Il DPCM 17 dicembre 2021, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 21 gennaio 2022, sostituisce integralmente il format dello scorso anno ed è stato rivisto “così da poter acquisire i dati relativi ai rifiuti da tutte le categorie di operatori, in attuazione della più recente normativa europea”, si legge nel decreto.
Nel nuovo MUD viene confermata la struttura e l’articolazione del precedente modello caratterizzato dalle sei comunicazioni che i soggetti tenuti all’adempimento devono presentare: comunicazione rifiuti; comunicazione veicoli fuori uso; comunicazioni imballaggi, composta dalla sezione consorzi e dalla sezione gestori rifiuti di imballaggio; comunicazione rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche; comunicazione rifiuti urbani raccolti in convenzione; comunicazione produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

I soggetti obbligati alla presentazione del MUD 2022 (relativamente ai dati del 2021) sono:

  • chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
  • commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all’articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g) del D.lgs.152/2006 che hanno più di dieci dipendenti
  • i Consorzi e i sistemi riconosciuti, istituiti per il recupero e riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti, ad esclusione dei Consorzi e sistemi istituiti per il recupero e riciclaggio dei rifiuti di imballaggio che sono tenuti alla compilazione della Comunicazione Imballaggi;
  • i gestori del servizio pubblico di raccolta, del circuito organizzato di raccolta di cui all’articolo 183 comma 1 lettera pp) del D.lgs. 152/2006 con riferimento ai rifiuti conferitigli dai produttori di rifiuti speciali, ai sensi dell’articolo 189, comma 4, del D.lgs. 152/2006.

Il MUD deve essere presentato alla Camera di Commercio competente per territorio per via telematica attraverso il portale https://www.mudtelematico.it/

Il consorzio Ecolight ed Ecolight Servizi sono a disposizione per assistere le imprese e gli enti interessati nell’adempimento di questo importante obbligo. Per contatti: https://ecolightservizi.it/contatti/

Apri la chat
Serve aiuto?
Scan the code
Come possiamo aiutarti?