Giovane, ma sempre più attuale. Si celebra venerdì 18 marzo 2022 la quinta Giornata mondiale del riciclo. Un’iniziativa nata solamente nel 2018 per volontà della Global recycling foundation, fondazione di natura privata avviata per stimolare l’educazione e la consapevolezza sul riciclo. Attraverso un’attenzione e un’azione globale, la fondazione ogni 18 marzo “vuole promuovere l’azione del riciclo in tutto il mondo”, per “mettere il pianeta al primo posto”, per “cambiare la mentalità di governi, aziende, comunità e individui”. Al centro della proprio attività, la Fondazione ha posto nove priorità: 1) supportare e celebrare la giornata mondiale del riciclo ogni 18 marzo; 2) promuovere la priorità alla cosiddetta settima risorsa, ossia i prodotti riciclabili; 3) incoraggiare l’azione del riciclo nel mondo, supportare e condividere best practice e innovazioni; 4) proteggere la biodiversità; 5) impegnarsi e promuovere per la eco-responsabilità e l’economia circolare; 6) incoraggiare azioni responsabili, sostenibili e inclusive a favore della crescita ecologica; 7) supportare studi di statistica, economici e sociali nel campo del riciclo; 8) supportare la ricerca e l’innovazione nel campo del riciclo; 9) supportare i programmi educativi, le ricerche scientifiche e universitarie nel campo del riciclo.

Tutti principi  che anche il Sistema Ecolight ha fatto propri. Attraverso i consorzi Ecolight, Ecopolietilene, Ecotessili ed Ecoremat e la società di servizi Ecolight Servizi, il riciclo diventa protagonista nella valorizzazione di quella che la Fondazione chiama “settima risorsa”. Ovvero, il corretto recupero dei rifiuti e la re-immissione di materiali che possono avere nuova vita, senza consumare materie prime. Di fatto,  la settima risorsa ogni anno consente di risparmiare oltre 700 milioni di tonnellate di emissioni di CO2, compensando tutte le emissioni di CO2 generate dall’industria aeronautica e rappresenta una fonte di sviluppo: circa 1,6 milioni di persone in tutto il mondo sono impiegate nella lavorazione di materiali riciclabili che forniscono il 40% del fabbisogno mondiale di materie prime.

Riciclare dipende da tutti: parte da un corretto conferimento per arrivare a un trattamento virtuoso per approdare a una lavorazione della materia prima seconda che possa essere immessa nei circuiti produttivi. È un impegno che guida il Sistema Ecolight, attivo nell’affiancare le aziende in un’azione rispettosa dell’ambiente e delle norme, evitando così che i rifiuti siano distratti su canali illegali disperdendo non soltanto sostanze inquinanti, ma importanti risorse.

Apri la chat
Serve aiuto?
Scan the code
Come possiamo aiutarti?